Tra gli scaffali, un libro - Associazione «L’AIRONE: tra voli di poesia»

Logo aironepoesia
Vai ai contenuti

Tentativi di botanica degli affetti

Associazione «L’AIRONE: tra voli di poesia»
Pubblicato da in Libri · 2 Gennaio 2017
Tags: Librolibri
Tentativi di botanica degli Affetti di Beatrice Masini – 2013 Bompiani

La storia è ambientata nel primo Ottocento, racconta la vita della giovane Bianca, personaggio incantevole, con una caratteristica particolare: una grande curiosità sia per ciò che la riguarda direttamente, essendo pittrice acquarellista, sia per tutto ciò che la circonda, inquieta e intensa osservatrice delle persone pronta a cogliere le varie sfumature nei comportamenti che potrebbero rivelare segreti nascosti. Segreti nascosti come l’origine del romanzo. Bianca dipinge piante e fiori, interessante la conoscenza botanica dell’autrice che ci dona una natura ardente, esigente, raccontata con parole che portano alla luce pennellate dai vividi colori.
L’ambientazione è fantasiosa, ricca di particolari, così come la descrizione dei personaggi riporta l’immaginazione all’epoca storica di ambientazione con rara precisione e nitidezza tanto che parrebbero personaggi tratteggiati dal tocco di un pittore.
I fiori, poverini, son tutti fedeli, perché dipendono dalle nostre cure. E son tutti traditori, perché basta così poco a portarceli via: il gelo, il vento, qualche baco sotterraneo. … Siamo noi che dobbiamo essere migliori di loro: costanti, pazienti e soccorrevoli. Senza pretendere niente in cambio, se non il dono della loro bellezza, quando viene, finché c’è.

Note sull’autrice: ebbene sì, abbiamo lo stesso cognome; anticipo la risposta ad una domanda che potrebbe sorgere spontanea. E’ con un certo orgoglio che confermo la nostra parentela, siamo cugine. L’autrice è famosa per essere stata la traduttrice italiana dei libri di Harry Potter e aver scritto bellissime storie per bambini. Oltre che giornalista.

Per fare un prato che ci vuole? Un’ape
e un trifoglio, un trifoglio e un’ape.
E un sogno.
Anzi, il sogno soltanto può bastare
se son poche le api.
Emily Dickinson

di Eleonora Masini



Nessun commento
Torna ai contenuti